Sono passati 18 anni da quando Davide Pisano ha scelto di lasciare ruoli e carriera a livello internazionale per aprire in Sardegna la Rosa dei Venti, agenzia di consulenza e vendita specializzata nel settore del food and beverage per il mondo Horeca. “La scelta è nata per coniugare 2 esigenze: tornare in Sardegna, la mia terra, e svolgere un’attività che ancora oggi rimane un’eccezione per l’Isola” ha detto Pisano. La Rosa dei Venti nasce il 29 giugno 2004 con un team di professionisti che con Davide Pisano hanno contribuito a realizzare un’agenzia di riferimento del food and beverage di qualità per la Sardegna. Un traguardo che si sposta in avanti di anno in anno grazie ai risultati commerciali raggiunti con le aziende premium che l’agenzia rappresenta in Sardegna. “Con professionalità e serietà abbiamo costruito una fitta rete di relazioni commerciali selezionando i migliori clienti per contare su una rete distributiva capillare in tutta l’Isola. Per la vendita ci rivolgiamo ai grossisti e distributori del canale horeca, come anche al canale retail. Ci avvaliamo di una rosa di distributori e partner professionali ed affidabili costruita con metodo in anni di lavoro.” Nello specifico la Rosa dei Venti si occupa di svolgere per i propri clienti analisi del mercato di riferimento, studio del lancio di prodotti e servizi nel mercato di riferimento, sviluppo di fatturati e relative quote di mercato, piani commerciali e d’impresa, costruzione rete distributiva, fidelizzazione della clientela e attività di trade marketing.

A proposito di trade marketing, la Rosa dei Venti è ideatrice e organizzatrice di Ristoamare, evento che si svolge in Sardegna, dedicato agli operatori della ristorazione e dell’ospitalità, che ha come obiettivo quello di far incontrare le aziende produttrici con i protagonisti della filiera horeca dell’Isola. È un appuntamento unico in Sardegna perché segna l’inizio della stagione estiva per i consumi del “fuori casa”, “I settori che vogliamo coinvolgere sono 2: il commercio e il turismo, saldamente legati, soprattutto nella nostra Isola e che hanno bisogno di un rinnovato impegno e impulso affinchè gli attori economici, e non solo, possano produrre reddito e promuovere qualità” ha detto Pisano. Un successo registrato anche nel 2022, Ristoamare il 27 e 28 marzo ha segnato la ripartenza per il settore Horeca, in stallo da ormai 2 anni. Nonostante le restrizioni dovute allo stato di emergenza pandemica che hanno limitato le presenze, nelle 2 giornate si sono registrati numeri in crescita rispetto alle edizioni precedenti: oltre 50 espositori e partner e 800 visitatori, con il patrocinio della Regione Sardegna, del Comune di Cagliari e di Federalberghi Sardegna.  Presentazione di aziende e prodotti, degustazioni, cooking show, speech aziendali e momenti di formazione, sono stati questi i contenuti dell’edizione 2022 di Ristoamare che ha permesso alle aziende partecipanti di sviluppare contatti e vendite in previsione della stagione estiva. Sono state presentate le novità di prodotto e le offerte commerciali, gli operatori del settore horeca hanno potuto conoscere diverse soluzioni per migliorare l’offerta dedicata ai clienti, rimanendo al passo con i tempi. Ma quali sono i progetti per il futuro? “Sicuramente vogliamo proseguire con competenza e professionalità per migliorare sempre più il servizio offerto alle aziende e aumentare le vendite dei loro prodotti e servizi in Sardegna, vogliamo rafforzare Ristoamare attraverso la creazione di partnership sempre più strutturate e stiamo lavorando anche su progetti innovativi che aiuteranno a sviluppare i fatturati e a stare al passo con i tempi” ha concluso Pisano.